Discussione:
Renzi premier?
(troppo vecchio per rispondere)
Barone Barolo
2014-02-12 09:00:55 UTC
Permalink
Rispondo alla domanda del giorno in modo un po' più ampio: Renzi premier?
Secondo me è una cattiva idea.
Detto questo, per preoccuparsi di Renzi è sufficiente Renzi stesso.
Rischia di bruciarsi, è un suicidio politico, tutte cose che sono state
dette e ridette, e che lui senz'altro conosce bene. Se dovesse decidere
di guidare il prossimo governo, vorrebbe dire che ha delle ragioni ben
più solide che non la pura ambizione di sedersi alla scrivania di
Palazzo Chigi.

[...] ha posto una questione che concretamente è secondaria, ma nella
società dell'informazione è di primaria importanza: se decidesse di
andare al governo così, Renzi dovrebbe smentire sé stesso e le
innumerevoli volte in cui ha dichiarato che sarebbe diventato premier
solo con un'investitura popolare. Più interessante però è capire il
perché di questa affermazione: senza l'investitura popolare, e in
particolare senza la coesa maggioranza numerica ad esso associata, un
governo "alla Renzi" non è possibile.

Detto questo, ho ancora l'impressione che qualcosa non torni. Uno
schieramento che va da Cuperlo ad Alfano chiede a Renzi di diventare
presidente del consiglio. Se questo non fosse il paese in cui le cose
vanno alla rovescia, quella di Renzi dovrebbe essere una posizione di
forza, non una di debolezza. Ed è lontano dallo stile di Renzi abbassare
la posta, nascondersi di fronte alle sfide, quando si può rilanciare.

Io non ho la sfera di cristallo e in genere mi astengo dal fare
previsioni sul futuro. Stavolta però mi sbottono un po': se Renzi
dovesse proporsi come premier, lo farebbe sulla base di un programma
dettagliato e articolato su tutti i temi che l'attuale maggioranza
parlamentare non è in grado di affrontare. E vedrebbe il bluff di chi
vuole un governo Renzi soltanto a parole.

(un mio post su facebook che va bene anche per IPS e non ho il tempo di
riadattare...)

-- bb
Barone Barolo
2014-02-12 12:00:27 UTC
Permalink
Post by Barone Barolo
Rispondo alla domanda del giorno in modo un po' più ampio: Renzi premier?
Secondo me è una cattiva idea.
Altre valutazioni:



benche' la scadenza elettorale di maggio prossimo venga ignorata dai piu`, sono previste le elezioni europee, e con il doveroso supporto a Schulz, il PD e` messo abbastanza male. Ci sono stati pochi sondaggi dedicati alle europee, ma quei pochi mostrano un PD in difficolta` molto maggiori che non sul fronte interno.

Possiamo ipotizzare che il cambio della guardia al governo avvenga con i seguenti propositi:

- focalizzare la campagna elettorale piu' sulla politica interna che su quella europea (campo su cui gli euroscettici sono purtroppo favoriti)


- affrontare il congresso del PSE che si terra` a Roma a fine mese (e durante il quale avverra` l'adesione del PD) da una posizione di forza, che permetta al PD di dire "votateci alle europee per cambiare l'UE"



Per come stanno le cose, c'e` una discreta probabilita` che il PD avra` la maggioranza relativa dei seggi attribuiti al PSE alle prossime elezioni (in considerazione del maggior numero di seggi spettanti alla Germania, l'Spd potrebbe essere davanti, ma di poco). In tal caso salgono molto le quotazioni di Enrico Letta come prossimo ministro degli esteri dell'UE (e vicepresidente della commissione).

-- bb
edevils
2014-02-12 18:25:20 UTC
Permalink
Post by Barone Barolo
Rispondo alla domanda del giorno in modo un po' più ampio: Renzi premier?
Sempre meglio che un altro anno di Letta.
Post by Barone Barolo
Secondo me è una cattiva idea.
E' stata anche la mia prima reazione, ma a pensarci bene non è detto che
sia così-
Post by Barone Barolo
Detto questo, per preoccuparsi di Renzi è sufficiente Renzi stesso.
Rischia di bruciarsi, è un suicidio politico,
Può darsi, ma con questo governo Letta-Alfano ci suicidiamo tutti, per
la disperazione.
Per dire, stamane sentivo dell'ultimo ennesimo pasticcetto. Nell'ultima
versione del decreto di attuazione della IUC si prevede che i Comuni
potranno inviare i bollettini di pagamento senza stampare la cifra
dovuta, lasciandola quindi al calcolo del contribuente.,,, che impazzirà
per capirci qualcosa tra IUC, Tari, Tasi, quota del proprietario,
dell'inquilino... ed eventualmente dovrà pagare un consulente per
riuscire a sapere quanto pagare.
Post by Barone Barolo
tutte cose che sono state
dette e ridette, e che lui senz'altro conosce bene. Se dovesse decidere
di guidare il prossimo governo, vorrebbe dire che ha delle ragioni ben
più solide che non la pura ambizione di sedersi alla scrivania di
Palazzo Chigi.
Questo è chiaro: ci sono ragioni che impongono una scelta difficile,
persino azzardata per certi versi.
Stare alla finestra un anno mentre Letta continua a pasticciare...
potrebbe essere ancora più deleterio, sia per il Paese sia per Renzi stesso.
Fose, meglio sarebbe andare subito al voto, ma non pare possibile,
Post by Barone Barolo
[...] ha posto una questione che concretamente è secondaria, ma nella
società dell'informazione è di primaria importanza: se decidesse di
andare al governo così, Renzi dovrebbe smentire sé stesso e le
innumerevoli volte in cui ha dichiarato che sarebbe diventato premier
solo con un'investitura popolare.
Dal punto di vista logico, non vedo reale contraddizione. L'aspirazione
alla legittimazione popolare è sacrosanta ma può concretizzarsi solo al
momento delle elezioni. Finché non si torna a votare, perché le
condizioni non lo permettono (lo scioglimento delle Camere non lo decide
Renzi, ma il PdR nel caso non siano possibili maggioranze
parlamentari)... non vedo perché un Letta possa governare e invece un
Renzi no!
Post by Barone Barolo
Più interessante però è capire il
perché di questa affermazione: senza l'investitura popolare, e in
particolare senza la coesa maggioranza numerica ad esso associata, un
governo "alla Renzi" non è possibile.
Ecco, questo sì è un problema serio, perché Renzi rischia di trovarsi
nella stessa situazione di Letta. Tuttavia Renzi non è Letta, sia perché
Renzi ha avuto comunque un'investitura dal popolo delle primarie (Letta
chi l'ha mai votato?) sia per lo stesso dinamismo del personaggio
(mentre per il Lettino, basti dire: omen nomen!).
Si tratta quindi di una scommessa difficile ma non impossibile.
Post by Barone Barolo
Detto questo, ho ancora l'impressione che qualcosa non torni. Uno
schieramento che va da Cuperlo ad Alfano chiede a Renzi di diventare
presidente del consiglio. Se questo non fosse il paese in cui le cose
vanno alla rovescia, quella di Renzi dovrebbe essere una posizione di
forza, non una di debolezza. Ed è lontano dallo stile di Renzi abbassare
la posta, nascondersi di fronte alle sfide, quando si può rilanciare.
Io non ho la sfera di cristallo e in genere mi astengo dal fare
previsioni sul futuro. Stavolta però mi sbottono un po': se Renzi
dovesse proporsi come premier, lo farebbe sulla base di un programma
dettagliato e articolato su tutti i temi che l'attuale maggioranza
parlamentare non è in grado di affrontare. E vedrebbe il bluff di chi
vuole un governo Renzi soltanto a parole.
(un mio post su facebook che va bene anche per IPS e non ho il tempo di
riadattare...)
-- bb
GUarda, secondo me queste nostre analisi lasceranno il tempo che trovano
dal giorno in cui l'eventuale governo Renzi sarà messo alla prova dei
fatti. In quel momento conterà solo quel che riuscirà a fare, se ci
riuscirà. e poco importeranno le dinamiche con cui si è arrivati alla
formazione del governo.

Le stesse polemiche postume sulla formazione del governo Monti nel 2011,
vedi il libro di Friedman, in realtà si sostanziano solo per il
fallimento politico (sui risultati economici è aperta la discussione, ma
sul piano politico non ci sono dubbi!) di Monti. Avesse mostrato una
stoffa diversa, ora le ricostruzioni sui retroscena dell'estate 2011
sarebbero solo una curiosità.

Continua a leggere su narkive:
Loading...